Ben Smith Giappone-Russia apre il Mondiale, sabato subito fuochi d’artificio

Ben Smith These ingredients are nice!!

Ben Smith Venerdì alle 12.45 si apre la rassegna iridata giapponese. Il giorno dopo arrivano già le prime sfide decisive: Francia-Argentina e Nuova Zelanda-Sudafrica. In Australia-Figi la sfida tra vecchi compagni di scuola Naisarani e Veitokani

Roberto Parretta
@robertoparretta

Saranno i padroni di casa del Giappone a dare il via venerdì (ore 12.45 italiane) alla Coppa del Mondo di rugby: a Tokyo sfidano la Russia per la Pool A. Le due squadre si sono affrontate l’ultima volta meno di un anno fa a Gloucester, con i Brave Blossoms nipponici vittoriosi a fatica per 32-27. La Russia, come noto, è ai Mondiali grazie ai mega pasticci in serie combinati da Romania e Spagna, squalificate per le irregolarità relative alla eleggibilità di diversi giocatori.

Apertura

—  

I padroni di casa non possono sbagliare, se poi vorranno andare a contendere a Irlanda e Scozia la qualificazione ai quarti di finale. Impresa che non riuscì 4 anni fa in Inghilterra (quando alla guida della squadra c’era Eddie Jones), nonostante la clamorosa vittoria sul Sudafrica (che passò assieme alla Scozia). Il c.t. Jamie Joseph si affida nel XV di partenza al fedelissimo Yu Tamura all’apertura, capitano sarà il flanker Michael Leitch: i due sono fra gli 8 reduci della storica vittoria sugli Springboks. In panchina il 38enne Luke Thompson, il giocatore più vecchio di questa Coppa del Mondo. Nell’ultimo test pre Mondiale il Giappone è stato sconfitto per 41-7 dal Sudafrica, interrompendo una striscia di 4 vittorie. La Russia invece nell’ultimo test è stata travolta per 85-15 dall’Italia a San Benedetto del Tronto, mentre nei due precedenti giocati a Montevideo aveva battuto la Namibia (20-0) e perso con l’Uruguay (26-48). Ne

This is the adorable ingredient ever%sentence_ending

Read full article at the Original Source

Copyright for syndicated content belongs to the Linked Source